A di Appello. 3’41” di Radio Ghetto

ABBECEGHETTO. DALLA “A” DI AMORE ALLA “U” DI UNIONE, SCHEGGE SONORE DAL GRAN GHETTO DI RIGNANO GARGANICO.

La radio è un luogo di incontro, dove ascoltare musica, parlare e poter fare appello a un senso di comunità sui temi che questa comunità vive sulla propria pelle. Il documento è il primo pensiero di ogni migrante che mette piede in Europa; da questo dipende gran parte della possiblità di una situazione umana dignitosa, e la “speranza” di una situazione lavorativa riconosciuta.

«Siamo qua al ghetto e dobbiamo trattare questo problema ma senza scordarci il problema che c’è anche nei Centri d’Accoglienza.  Qua siamo trattati male, bisogna avere i documenti perché senza documenti non c’è garanzia per la persona. Si tende a pensare che tanti migranti qui in Italia vogliono i documenti per poi andare casa, o per ricongiungersi con i parenti. Ma i documenti servono per la garanzia della persona; è molto importante quindi organizzarsi, e voglio lanciare un appello a tutti gli abitanti del ghetto: organizzarsi per trovare un momento in cui si parli, si combatta e si parli di queste condizioni di lavoro. Per la dignità della persona»

Ascolta le altre lettere dell’AbbeceGhetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...