“C” di Cambiamento. 2’01” di Radio Ghetto

ABBECEGHETTO. DALLA “A” DI AMORE ALLA “U” DI UNIONE, SCHEGGE SONORE DAL GRAN GHETTO DI RIGNANO GARGANICO.

La politica pugliese parlava nel 2015 dell’urgenza di sgomberare il Gran Ghetto e trasferire i braccianti in centri di accoglienza o tendopoli. In questo estratto uno degli abitanti del Ghetto sosteneva già allora che il trasferimento dei braccianti non avrebbe portato a nulla senza un cambiamento di mentalità da parte degli stessi, senza una loro presa di coscienza collettiva rispetto alla propria dignità e ai propri diritti.

“Non basta solamente portare la gente altrove, ma quello che c’è da fare davvero qua al ghetto è cambiare la mentalità delle persone; perché finché una persona non capisce che lui ha una dignità, che lui è una persona, che lui si deve rispettare per farsi rispettare dall’altro che è davanti a lui, anche se li portiamo in un altro posto non cambierà la situazione, perché la mentalità non è cambiata. Il problema non è cambiare qua le condizioni di vita, di lavoro, non è solamente questo; sarò il primo a mettere il petto per andare a fare gli scioperi, però se la gente non capisce perché si fanno gli scioperi, perché si vuole che qua ci saranno i contratti di lavoro, l’anno prossimo ritorneranno nella stessa merda – scusate la parola -.  Ritornernanno qua nelle stesse condizioni, e il posto dove andranno a vivere, che siano le case fatte di legno, o le tende, non prenderanno cura del posto perché non hanno capito il perché delle cose e non hanno cambiato la mentatlià. Quindi il lavoro che c’è da fare, che è lunghissimo e durissimo, è far capire alla gente che io come persona c’ho una dignità, sono una persona per cui mi devo far valorizzare e valorizzare anche il posto dove vivo; anche se sono qui per solamente due o tre mesi, devo valorizzarmi perché questo fa parte della vita e del vivere.”

Ascolta le altre lettere dell’AbbeceGhetto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...